Hola ¿qué tal? I saluti in spagnolo

0
1111

Hola ¿qué tal?

E’ il classico saluto in spagnolo, l’avremo sentito varie volte, ma vediamo insieme le piccole e grandi differenze tra i saluti in italiano e i saluti in spagnolo.

Lo sapevi che il saluto spagnolo si fa al contrario?

Il saluto può sembrare un aspetto banale, che differenze ci potranno mai essere? Ebbene in Spagna il saluto è molto diverso da come siamo abituati in Italia, sia a livello verbale sia non verbale.

Il comportamento non verbale

Nelle relazioni informali gli spagnoli sono soliti salutare con baci e abbracci anche persone appena conosciute, mentre in Italia solitamente ci salutiamo dandoci la mano.

Questo atteggiamento è utilizzato principalmente dalle donne, mentre gli uomini utilizzano maggiormente gli abbracci tra loro.

hola que talOk, non sembra poi così difficile cercare di adeguarci e andare incontro alla persona appena conosciuta per darle due baci sulle guance, in fin dei conti è quello che facciamo anche in Italia con i nostri amici. È qui che ci accorgiamo che rischiamo di baciare sulla bocca le persone, infatti, i baci in Spagna si danno dal lato opposto!

In Italia ci si sposta verso destra per baciare prima la guancia sinistra della persona, in Spagna si fa esattamente al contrario.

È un’abitudine difficile da sradicare, perché fa parte della nostra cultura fin da quando siamo nati, è un gesto quasi automatico che facciamo senza pensare. Ebbene i primi tempi in Spagna ci ritroveremo a pensare prima di presentarci ad una persona.

Attenzione però! Questo atteggiamento non è proprio delle relazioni formali, dove possiamo continuare a dare la mano come in Italia.

Altro problema si presenta quando torniamo in Italia, dove dobbiamo riabituarci alle vecchie pratiche di saluto.

hola que tal

Mi ricorderò sempre di un simpatico episodio che mi capitò in uno dei viaggi di rientro in Italia: ero andata a trovare mia madre che quel giorno aveva un appuntamento con una sua amica. Arriviamo all’appuntamento, mia madre ci presenta… abituata al saluto spagnolo ho agito senza riflettere, per me era diventato un comportamento automatico e in una situazione di relax non avevo pensato alle differenze.

Quindi la signora mi ha allungato la mano, io gliel’ho presa e l’ho tirata verso di me per darle un bacio. La povera signora è rimasta un po’ perplessa, ma fortunatamente ha compreso che non volevo aggredirla 😉 quindi si è avvicinata anche lei per salutarmi con un bacio… si ma dal lato contrario…

A quel punto finalmente mi sono resa conto che non ero in Spagna, ho chiesto scusa alla signora che a quel punto aveva un’espressione incomprensione totale e le ho spiegato le differenze tra il saluto spagnolo e italiano.

Il saluto verbale

Rispetto al linguaggio verbale possiamo distinguere tra saluti formali e informali. L’utilizzo è simile a quello italiano.

In Spagna esiste una differenza tra i saluti che si utilizzano quando ci si incontra rispetto a quelli che si utilizzano quando si va via.

Saluti per quando ci si incontra

Hola

Equivale al nostro ciao. Si può usare in qualsiasi ora del giorno ma solo ed esclusivamente quando si arriva, non quando si va via.

Hola, ¿qué tal?

La traduzione sarebbe “Ciao, come va?”, ma a volte viene utilizzato senza un vero interesse per come sta l’altra persona. Mi ricordo che i primi tempi pensavo “ma che belle persone, le ho appena conosciute e già si interessano di sapere come sto!”, quindi rispondevo alla domanda “bene e tu?” e mi accorgevo che in realtà non gli interessava affatto! Era solo un modo di dire. Tanto che alcuni si stupivano della mia domanda. Me ne sono resa conto quando un giorno sono uscita con un gruppo di spagnoli ed uno di loro salutava gli altri dicendo “Hola, ¿qué tal?” ma senza aspettare la risposta.

¡Buenos días!/ ¡Buen día!

Equivale al nostro buongiorno. Si può utilizzare da quando ci si sveglia fino all’ora di pranzo.

¡Buenas tardes!

Equivale al nostro buon pomeriggio. Si può utilizzare da dopo pranzo fino al tramonto.

¡Buenas noches!

Equivale al nostro buonanotte ma anche a buona sera. Si usa dopo il tramonto e per tutta la notte. Si può utilizzare sia quando si arriva sia per dare la buonanotte quando si va a dormire.

Saluti per quando si va via (despedidas)

Adiós = Addio o Arrivederci

Hasta la vista = Arrivederci

Hasta luego = A dopo

Hasta pronto = Alla prossima

Nos vemos = Ci vediamo

Chao = Ciao

Hasta mañana = A domani (Si può utilizzare questa costruzione per indicare che ci si rivedrà in una data specifica. ES: Hasta el lunes = A lunedì; Hasta la semana que viene = ci vediamo la prossima settimana; ecc.)

Saluti in Catalano e Valenciano

Per quando ci si incontra

Hola = hola = ciao

Bon dia = buenos días= buongiorno

Bona tarda (Catalano) = buenas tardes= buonasera

Bona vesprada (Valenciano) = buenas tardes= buonasera

Bona nit = buenas noches = buonanotte

 

Per quando si va via

Adéu = adiós = addio o arrivederci

A reveure (Catalano) = hasta la vista = arrivederci

Fins després = hasta luego = a dopo

Fins prompte = hasta pronto = a presto

Fins demà = hasta mañana = a domani

 

Saluti per occasioni speciali

hola que tal

¡Felices fiestas! = Buone feste!

¡Feliz navidad! = Buon Natale!

¡Feliz año! = Buon anno!

¡Felices Pascuas! = Buona Pasqua!

¡Feliz cumpleaños!  = Buon compleanno!

¡Felicidades! = Auguri!

 

Previous articleGiornata mondiale del libro 2018 in Spagna
Next articleDía de la Comunidad de Madrid
Sono laureata in psicologia clinica dell’infanzia, adolescenza e famiglia e diplomata in psicoterapia strategica ad approccio integrato. Il mio sogno nel cassetto è sempre stato quello di vivere in Spagna, ho sempre adorato la cultura e la lingua di questo meraviglioso paese. Il trasferimento non è stato certo facile, mi sono scontrata con numerose difficoltà, ma proprio dal superamento delle stesse ho imparato come poter essere utile a chi come me ha intenzione di trasferirsi. Il mio approccio alla psicologia e alla vita in generale si fonda proprio sul presupposto di trasformare le difficoltà in risorse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here