Il Pesce d’Aprile in Spagna… a Dicembre

0
211
Il Pesce d'Aprile in Spagna... a Dicembre

Sapevi che il “Pesce d’Aprile” in Spagna si festeggia il 28 Dicembre?

Si chiama il “Día de los Inocentes” e gli scherzi sono all’ordine del giorno, il più comune è quello di attaccare un pupazzo di carta sulle spalle della persona ignara.

Pupazzo di carta, Pesce d'Aprile in SpagnaSe passi questo giorno in Spagna fai attenzione e ciò che ti raccontano, perché potrebbe non essere vero!

Anche giornali e telegiornali potrebbero divulgare notizie false che vanno dalle ovvie “bufale” su fatti di cronaca recenti a notizie che potrebbero sembrare serie e ingannare il lettore sprovveduto, proprio come avviene durante il Pesce d’Aprile nostrano 😉

Un tempo in questa data era consigliabile non prestare mai oggetti, poiché un altro scherzo che le persone facevano abitualmente era quello di non restituirli, appellandosi al giorno degli innocenti. Attualmente questa tradizione si è persa, ma non si sa mai! Se volete prestare qualcosa a qualcuno è meglio il giorno prima o il giorno dopo.

Da dove arriva la tradizione del… Pesce d’Aprile in Spagna?

L’origine della celebrazione del Pesce d’Aprile è molto più tragica di quanto si possa pensare, deriva da un episodio del Vangelo in cui si racconta che, quando nacque Gesù, il Re Erode ordinò di assassinare tutti i bambini al di sotto dei due anni, per essere sicuro di uccidere il futuro Re d’Israele annunciato dalla profezia.

La Chiesa cattolica ha stabilito la data del 28 dicembre per ricordare la cosiddetta “strage degli innocenti.

Perché in un giorno tanto triste si fanno tanti scherzi? La spiegazione è semplice: i genitori dei bambini condannati cercarono in tutti i modi di salvare la vita ai propri figli e inventarono degli inganni per raggirare i carnefici. È proprio da questi inganni che deriva la tradizione del giorno degli innocenti.

Il Pesce d’Aprile… a Valencia

In alcuni municipi della Comunità Valenciana la stessa giornata viene celebrata in maniera distinta:

A Jalance si festeggia il “Día de los locos” una giornata carnevalesca in cui i ragazzi organizzano un finto colpo di stato e prendono il potere della città, durante 24 ore comanderanno loro imponendo delle regole tutte particolari, come ad esempio: multa a chi cammina al sole, multa a chi cammina all’ombra, sanzione per chi attraversa con il semaforo verde, imposta a chi non partecipa alla festa, ecc. Tutto il ricavato andrà poi in beneficenza. Durante la festa le persone si mascherano, cantano e ballano per le strade.

Pesce d'Aprile ad Alicante - Festa degli infarinati - Comunità ValenciaIn Ibi, nella provincia di Alicante, si celebra il “Día dels Enfarinats” o “Fiesta de los enharinados” (festa degli infarinati). Ebbene si! si tratta di una vera e propria battaglia di farina in un ambiente carnevalesco e satirico. La festa rappresenta lo scontro simbolico tra potere pubblico e opposizione. Alcune persone si travestono incarnando le cariche pubbliche più rilevanti (sindaco, giudice ecc…) e un altro gruppo farà da opposizione cercando di togliergli il potere a colpi di farina.

È vero che in Spagna ogni pretesto è buono per mascherarsi e far festa, ma soprattutto per trattare dei temi sociali importanti in maniera simbolica 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here