Home Famiglia e Figli in Spagna

Famiglia e Figli in Spagna

Che significa trasferirsi con famiglia e figli in Spagna?

Che valore ha? Cosa ti aspetti di trovare come singolo e come famiglia? Cosa stai cercando in questo paese e cosa questo paese potrà offrirvi? Trasferirsi in un nuovo paese significa anche prendere consapevolezza su queste ed altre dimensioni, che risulteranno poi determinanti per la buona riuscita dell’expat 😉

Emozioni in gioco

Nella fase iniziale entusiasmo ed euforia sono i protagonisti: la novità, le aspettative, il desiderio di cambiare qualcosa. Più si avvicina il giorno della partenza più ci troviamo di fronte ad una dose di preoccupazioni, ansie, senso di smarrimento che non avevamo messo in conto. La carica emotiva è forte soprattutto se, come nel caso del trasferimento, sarà necessario rompere determinati schemi per creare altri equilibri.

Tra le tante emozioni, una delle più temute e riscontrate tra chi ha già affrontato il processo expat: la paura. Paura per tutti i cambiamenti che dovremo affrontare, paura di per le amicizie che lasciamo in Italia, paura di sperimentarsi in nuove relazioni sociali, paura di non adattarsi al nuovo mondo a cui ci stiamo affacciando, paura di fallire e dover tornare in Italia.

Partire significa allontanarsi dalla famiglia di origine e da genitori che stanno invecchiando, e che potrebbero aver bisogno di noi nell’avanzare dei loro anni. Come fare i conti con questi pensieri?

Quanto sei grande Spagna

Questa fase iniziale di progettazione è estremamente  importante. Innanzitutto ci sarà da capire dove ci si vuole trasferire e perché proprio lí.

La Spagna è grande, e ogni città offre opportunità differenti. Pensare ad un progetto expat significa proprio questo: capire perché si sta lasciando il nostro paese, avere in mente cosa stiamo cercando e comprendere, seppur a distanza, se la città che abbiamo in mente potrebbe soddisfare le nostre aspettative e necessità.

Questa fase assume ancora più rilevanza se è un’intera famiglia a mobilitarsi, perché da questo deriveranno le varie scelte.

Dall’Italia posso…

Dall’Italia posso pianificare un po’ il viaggio: il tempo che ci resta fino alla reale partenza è estremamente prezioso. Sarà molto utile documentarsi attraverso internet, quindi blog, siti, forum, racconti di chi quest’esperienza l’ha già vissuta. Avere dei conoscenti sul territorio potrebbe agevolare sia la pianificazione, sia l’inserimento una volta arrivato in loco.

Se si sceglie come destinazione una città che non abbiamo mai visto potremmo pensare di fare un sopralluogo, trasmettendo ai figli l’importanza di questa vacanza esplorativa. Può essere vantaggioso vedere la città con i nostri occhi, comprenderne dal vivo le distanze, il funzionamento, i servizi.

Nonostante la decisione di trasferirsi spetti principalmente ai genitori, è importante rendere partecipi i figli durante questo periodo: sta ai genitori incitare i figli a confrontarsi e condividere le proprie idee ed emozioni a riguardo.

ABC in spagnolo

Una famiglia che si trasferisce dovrà pensare a tutto ciò che ruota attorno all’istruzione dei figli. Innanzitutto dovremo essere a conoscenza dei servizi presenti sul territorio, siano essi scuole pubbliche o scuole private, e vedere quali di queste conciliano con il metodo e i valori che vogliamo far seguire ai nostri figli. Può essere importante, pensando all’inserimento dei figli a scuola, effettuare il trasferimento prima che inizi l’anno scolastico, così da permettere loro un immersione nel nuovo sistema graduale e al passo con gli altri.

Famiglia, benvenuta a casa!

Una volta arrivati a destinazione la famiglia intera sarà chiamata a trasformare la nuova dimora in “casa”. Questo momento è molto importante: si tratterà di arredarla insieme, conoscere i nuovi vicini, mantenere alcune abitudini che ci portiamo dall’Italia e acquisirne di nuove. Essendo tutta la famiglia a contatto ogni giorno con una cultura ed una lingua differente sarà utile mantenere in casa la lingua italiana, sia per rassicurare i bambini nell’espressione dei loro bisogni soprattutto in un momento iniziale in cui saranno esposti ad una lingua nuova, sia per mantenere salda la propria identità. A poco a poco quindi, ci ritroveremo immersi nel fenomeno del bilinguismo.

Al di là dell’essere genitore

All’interno della famiglia gli adulti hanno sempre il difficile ruolo di essere genitori e coppia.

Nella scelta di trasferirsi, possibile e fattibile ma impegnativa, l’aspetto di coppia sarà messo a dura prova. Soprattutto una volta arrivati in Spagna i genitori dovranno occuparsi di tutte le pratiche burocratiche, della ricerca e/o inserimento a lavoro, dell’iscrizione dei figli a scuola, dovranno fare loro stessi i conti con una lingua forse sconosciuta. Questo senza che a casa ci siano i nonni a poter badare ai bambini!

La coppia sarà quindi sottoposta ad un forte stress, ma i risultati raggiunti senza oltretutto le opportunità che avrebbero trovato nella terra natale saranno indice della forza stessa del rapporto e della loro unione come famiglia.

In Italia in vacanza

Si dice che il proprio Paese di origine venga apprezzato maggiormente una volta che si vive all’estero!

Sarà curioso vedere la nostra terra da turisti, potremmo guardare con occhio stupíto ciò che abbiamo sempre osservato in una routine senza dare particolare importanza.

Tornare in Italia sarà l’occasione per rivedere parenti, amici, luoghi. Tornare, inevitabilmente, ci esporrà ad una serie di emozioni nuove per noi. Il piacere di rivedere tutti, e sentirsi, a tratti, pesci fuor d’acqua.

Articoli su ``Famiglia e Figli in Spagna``

Adattamento o isolamento? Il processo di adattamento a una nuova cultura.

Il processo di adattamento in un nuovo Paese prevede la messa in atto diverse strategie, più o meno consapevoli, per adattarsi alla nuova condizione. Nel...

Le risorse emotive nelle famiglie expat: strategie genitori-figli

Avere a mente le informazioni che seguono può aiutare a fortificare le proprie risorse emotive e aiutarci nell'educazione dei nostri figli attraverso l'applicazione di alcune strategie.     Cambiare vita è...

Crisi di coppia expat, come può aiutarci la psicologia strategica

Abbiamo già parlato delle sfide che deve affrontare una coppia che espatria. E' un processo complesso e l'esito potrebbe essere una crisi di coppia. Cos'è e...

Violenza di genere: la politica della Comunità Valenciana

Violenza di genere, un tema molto sentito nella politica della Comunità Valenciana. La convinzione centrale è la lotta contro qualsiasi discriminazione “ogni volta che una...
trasferirsi a Valencia con tre figli

Trasferirsi con tre figli a Valencia

Abbiamo intervistato Giovanna, che ha deciso di trasferirsi con tre figli a Valencia. Trasferirsi con tre figli Da quasi 11 anni vivo a Valencia con mio...

Third Culture Kids

La definizione del termine inglese Third Culture Kids (TCK) si riferisce ad una persona che ha trascorso alcuni degli anni importanti del proprio sviluppo...
trasferirsi-con-figli-adolescenti

Trasferirsi con figli adolescenti

Trasferirsi con figli adolescenti "IO NON CI VENGO" Se trasferirsi all'estero con un figlio piccolo può essere complicato e destare preoccupazioni su più fronti, non è...

Trasferirsi con figli piccoli

Quando si pensa di trasferirsi con figli piccoli, le preoccupazioni possono riguardare due macro aree: le scelte pratiche, quindi la scuola, il medico, l'apprendimento...
trasferirsi per amore

Trasferirsi per amore

Trasferirsi per amore, la storia di Maria Mi è capitato di confrontarmi con Maria, Donna – Mamma – Moglie – Responsabile marketing di una multinazionale...

Coppie expat: quando il rapporto va all’estero

Coppie expat, le motivazioni che le portano a trasferirisi sono molteplici, come sono varie e complicate le sensazioni che si provano soprattutto inizialmente. Quanto viene...