Las Fallas di Valencia

3
623
Valencia fallas

Che sono las fallas di Valencia?

Las Fallas sono la festa più importante della città di Valencia. Si celebrano in onore a San Giuseppe tra il 15 e il 19 marzo sia a Valencia, sia in molte località della Comunità Valenciana.

Si tratta di una festa radicata nelle tradizioni della città, lo spirito fallero è percepibile già da fine febbraio, praticamente tutta la città di Valencia partecipa attivamente a la festa de Las Fallas, che mobilita decine di migliaia di persone di tutti i quartieri.

È una festa in cui si combinano arte scultoria, spettacoli vari, sfilate di persone con abiti tradizionali, spettacoli pirotecnici, offerte gastronomiche e lunghe notti di festa. È una festa unica che, nel 2016, è stata dichiarata dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità.

Il comitato ha valutato Las Fallas di Valencia come una espressione della creatività collettiva che salvaguarda l’arte e delle professioni tradizionali.

fallas Valencia

Con il termine fallas ci si riferisce a delle sculture satiriche, create da artisti locali, che vengono posizionate in tutta la città, nelle piazze o al centro delle strade.

Sono delle sculture impressionanti alte come palazzi e costruite con materiali di riciclo e infiammabili (legna, cartapesta, ecc.). Le opere d’arte sono formate da una scultura principale attorno alla quale vengono posizionate delle sculture più piccole (ninots) che spesso danno il significato alla scultura principale.

I ninots sembrano raccontare una storia sociale, si tratta di sculture satiriche che criticano gli eventi trascorsi durante l’anno. Per questo e per altri motivi l’Unesco ha dichiarato che las fallas facilitano la comunicazione e il dialogo tra i cittadini, la pratica della festività culturale, trasmessa tra le famiglie, rinforza la coesione sociale e favorisce la creatività.

Tradizioni tipiche de las fallas di Valencia

Cosa succede nella città in questi giorni di festa? Come anticipavamo si inizia a sentire lo spirito della città in festa già da fine febbraio. Vediamo le tradizioni tipiche che caratterizzano Las Fallas di Valencia, oltre alle sculture già menzionate:

La cridà (che in valenciano significa chiamata)

Si tratta dell’evento di apertura de Las Fallas. I festeggiamenti si svolgono per tutta la giornata e culminano di fronte alle Torres de Serranos dove, intorno alle 20:00 la Fallera Mayor annuncia l’inizio della festa.

Fallera mayor

In realtà a Valencia ci sono due Falleras Mayores: la fallera mayor e la fallera mayor infantil, sono partecipanti a commissioni falleras (dette anche casas falleras) ed elette da una giuria. La loro funzione è di svolgere il ruolo di ambasciatrici de las fallas nella città di Valencia e nei paesi vicini. Las Falleras Mayores annunciano e danno inizio ad ogni evento della festa.

Mascletà

La Mascletà (da masclet, un tipo di petardo) è uno spettacolo pirotecnico che si svolge tutti i giorni alle 14:00 nella piazza del comune di Valencia a partire dal giorno seguente alla Crida e fino alla fine della festa. Oltre alla Mascletà nella piazza centrale, ci sono alcuni quartieri che fanno una propria Mascletà.

Si tratta di una serie di petardi di una certa potenza che si fanno scoppiare in sequenza per produrre rumore (non luci), pertanto normalmente si effettua di giorno. Gli scoppi iniziano piano e vanno aumentando gradualmente di sonorità, fino ad arrivare a quello che si conosce come “terremoto”, la parte finale, dove esplodono una serie di petardi nello stesso momento provocando un rumore assordante. La manifestazione dura all’incirca 10 minuti.

Plantà

Uno dei momenti più attesi da tutte le commissioni falleras, ossia il momento in cui l’artista, e i partecipanti alla commissione fallera, finiscono di montare la scultura e la adornano per convincere la giuria a darle un premio. In teoria la Plantà è la notte tra il 15 e il 16 marzo, tuttavia, se la statua è molto grande, si può iniziare a posizionarla anche una settimana prima. A volte già dai primi di marzo si iniziano a vedere delle sculture per le strade.

La iluminación

fallas valencia luciUn orgoglio anche italiano! Durante Las Fallas le strade di Valencia si illuminano attraverso l’istallazione di strutture luminose che la sera offrono uno spettacolo sensazionale di luci e musica.

Si alterna l’accezione di circa 800.000 luci al led a ritmo di musica in strutture che sono arrivate fino a 14 metri di altezza. Tra le aziende che montano le strutture luminose spesso sono presenti aziende italiane.

Ofrenda de Flores

L’offerta di fiori in onore della patrona della città, la Virgen de los Desamparados (vergine dei senzatetto). Nella plaza de la Virgen di Valencia, viene istallata una statua costruita in legno della suddetta vergine. Per due giorni le commissioni falleras, con los falleros e las falleras più piccoli, sfilano in piazza lasciando in dono dei fiori che man mano andranno a comporre la sagoma della santa per realizzare il suggestivo manto della Vergine.

Nit del foc

Letteralmente la notte del fuoco, rappresenta l’ultimo e più grande fuoco d’artificio che viene lanciato nel cielo di Valencia la notte tra il 18 e il 19 marzo nel giardino del Turia all’altezza del ponte di Alameda. In realtà ne vengono lanciati vari durante tutto il periodo di festa, ma l’ultimo è il più lungo e spettacolare.

Cremà

È l’atto finale de Las Fallas, nel quale i monumenti, costati migliaia di euro, sono dati alle fiamme e si convertono in cenere. È un momento particolarmente emozionante e sancisce la fine dei festeggiamenti rinnovando l’appuntamento all’anno successivo. Per farlo si mette in sicurezza la struttura e si situano dei fuochi artificiali dentro per iniziare l’incendio con luci e colori.

Previous articleElche ed il suo famoso palmeto
Next articleCome ottenere il documento di empadronamiento?
Avatar
Sono laureata in psicologia clinica dell’infanzia, adolescenza e famiglia e diplomata in psicoterapia strategica ad approccio integrato. Il mio sogno nel cassetto è sempre stato quello di vivere in Spagna, ho sempre adorato la cultura e la lingua di questo meraviglioso paese. Il trasferimento non è stato certo facile, mi sono scontrata con numerose difficoltà, ma proprio dal superamento delle stesse ho imparato come poter essere utile a chi come me ha intenzione di trasferirsi. Il mio approccio alla psicologia e alla vita in generale si fonda proprio sul presupposto di trasformare le difficoltà in risorse.

3 COMMENTS

  1. […] Paterna è un paesino vicinissimo a Valencia, si trova nella zona dell’Horta Nord;  la sua festa più importante si celebra il 26 di agosto con la CORDÀ. Questa è una festa pirotécnica che si celebra di mattina. È una festa per  tutti gli amanti del fuoco perché durante questa notte a Paterna si fanno esplodere circa 70.000 “cohets” in più o meno 25 minuti. Circa 2.000 petardi al minuto approssimativamente e vi sono un massimo di 300 partecipanti, i quali si vestono come se fossero apicoltori per poter partecipare. Questa festa è stata dichiarata Festa d´Interés Turístic Nacional è nata nel 1898 grazie a un gruppo d´amici. Una festa molto riconosciuta in città e ricercata dagli amanti della pirotècnia… e  dovete sapere che la potenza di questa polvora è cinque volte più grande che quella della mascletà di Valencia in fallas. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here